×

DAI FIORI AI FRUTTI

Pubblicato: 18 Giugno 2016 Categoria: Alimentazione e Salute

Una fioritura promettente non è sufficiente per garantire una buona produzione. L’impollinazione e l’allegagione è influenzata da condizioni climatiche: temperature superiori a 30°C, piogge, venti caldi e secchi. Carenze nutrizionali o idriche nel periodo estivo possono portare alla cascola dei frutticini, preceduta dal raggrinzimento e dal successivo annerimento. In condizioni di grave carenza di acqua si può notare un ingiallimento con conseguente caduta di foglie. Quindi in caso di scarsa disponibilità idrica, è opportuno ottimizzare l’uso dell’acqua.
La mancanza di acqua in primavera può ridurre l’accrescimento dei germogli che non raggiungono una lunghezza adeguata (20cm-50cm).
Molto importante è l’illuminazione: attraverso una corretta potatura, si deve dar luce in tutte le porzioni della chioma questo per garantire l’assimilazione fotosintetica.