×

L’OLEOCANTALE E LA SUA RISPOSTA ANTINFIAMMATORIA

Pubblicato: 10 Settembre 2019 Categoria: Alimentazione e Salute

Gli effetti benefici dell’olio Extra Vergine d’oliva non sono dovuti solo ai suoi preziosi acidi grassi, ma anche alla sua frazione polifenolica. Tra essa troviamo l’OLEOCANTALE. È stato dimostrato che esso ha effetti positivi sulla nostra salute, in quanto ha una risposta antinfiammatoria e porta alla riduzione di diverse malattie cronico-degenerative. L’olio EVO quindi viene considerato un “Nutraceutico”, i cui principi attivi, svolgono un ruolo insostituibile nel coprire i tanti fabbisogni quotidiani.

MA COS’E’ L’OLEOCANTALE?

L’oleocantale è un composto polifenolico. È contenuto principalmente nelle olive e nell’olio Extra Vergine d’oliva di prima spremitura e si va riducendo nell’olio vecchio. Essa è la molecola responsabile del “bruciore in gola”, o per meglio dire di quella sensazione piccantina che avvertiamo quando ingeriamo olio EVO. Sul corpo umano ha gli stessi effetti dell’ibuprofene, un antidolorifico largamente utilizzato in medicina, che a lungo andare può avere effetti cancerogeni. La scoperta dell’oleocantale avvenne casualmente durante un incontro di gastronomia molecolare in Sicilia, dove Gary Beauchamp & Paul Breslin, del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, gustando i piatti conditi con olio EVO riconobbero in quel sapore pungente la stessa sensazione nell’ingerire l’ibuprofene. Affascinati dalle similitudini organolettiche si misero alla ricerca delle componenti chimiche che causavano ciò e scoprirono l’OLEOCANTALE. Gli studiosi testarono diverse qualità di olio d’oliva, verificando che maggiore era il contenuto di oleocantale in ciascuna e più forte era la sensazione pungente. Successivamente i ricercatori ricostruirono in laboratorio la forma sintetica della molecola constatando che aveva identiche caratteristiche di quella naturale. Poi testarono le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche dell’oleocantale e riscontrarono una certa positività, simile a quella dell’ibuprofene.

L’OLIO EVO PUO’ ESSERE UN ANTINFIAMMATORIO?

Ebbene si, l’olio EVO può avere effetti antinfiammatori, proprio grazie alla presenza di oleocantale. A dimostrarlo sono diverse ricerche effettuate da studiosi. L’oleocantale esplica la stessa risposta antinfiammatoria nel corpo come l’ibuprofene, agendo lungo le stesse vie di un antinfiammatorio comune non steroideo. È stato dimostrato che l’oleocantale blocca la cascata infiammatoria inibendo in modo dose-dipendente sia gli enzimi infiammatori della cicloossigenasi-1 (COX-1) che della cicloossigenasi-2 (COX-2). La sua potenza è minore rispetto ai comuni antinfiammatori da banco, ma resta il fatto però, che l’olio EVO è un prodotto naturale che può essere consumato da chiunque, senza avere effetti collaterali. Inoltre, l’oleocantale è presente solo nell’olio EVO e non si trova in nessun altra tipologia di olio. Sia la ricerca in vivo che in vitro hanno dimostrato che l’olio EVO, grazie alla presenza dell’oleocantale, riduce sia la risposta infiammatoria nel corpo, ma anche la patogenesi e lo sviluppo di molte malattie croniche come: cancro, malattie cardiovascolari, artrite, malattie neurodegenerative…

  • CANCRO: l’oleocantale ha effetti anti-prolifici sulle linee cellulari del cancro alla prostata e della mammella, promuovendo l’apoptosi (morte) delle cellule tumorali. È stato dimostrato anche una riduzione del cancro ai polmoni, alla laringe e alle ovaie. Infine è stato provato che agisce positivamente sulla riduzione di alcuni tumori più aggressivi del cervello.
  • MALATTIE CARDIOVASCOLARI: l’oleocantale presente nell’olio EVO ha dimostrato di regolare i geni infiammatori coinvolti nell’arteriosclerosi, modificando lo stato dello stress ossidativo, dell’infiammazione, della perossidazione lipidica e del profilo lipidico nelle malattie coronariche.
  • ARTRITE: l’oleocantale attenua i mediatori dell’infiammazione che provocano una malattia degenerativa delle articolazioni, agendo sia sull’infiammazione locale della cartilagine che sulla cascata infiammatoria nelle cellule sinoviali, rallentando il processo infiammatorio e di degenerazione. È stato anche dimostrato che riduce il dolore artritico limitando la produzione di prostaglandine. Le sue azioni antinfiammatorie esercitano potenti effetti sulle cellule immunitarie chiave, conosciute come macrofagi, pertanto si ritiene che sia benefico anche per l’artrosi e l’artrite reumatoide.
  • MALATTIE NEURODEGENERATIVE: l’oleocantale ha dimostrato di prevenire lo sviluppo di lesioni associate alla malattia di Alzheimer e di ridurre la formazione di placche senili beta-amiloidi nel cervello, che si ritengono coinvolte nell’iniziazione dell’Alzheimer. Inoltre ha effetti anche sulla prevenzione del Parkinson.

La fonte di tutte queste argomentazioni è la pagina OLIVE OIL TIMES. Ma in realtà, quelli elencati sono solo una piccola parte di ciò che è stato dimostrato scientificamente sull’olio EVO e le sue molecole. Ancora una volta siamo qui a dimostrare che un’assunzione quotidiana, costante e moderata di olio EVO può migliorare il nostro stile di vita e la nostra salute, riducendo gli effetti infiammatori di molte malattie croniche e mortali.