Hai 0 prodotti nel carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Calorie dell’Olio di Oliva e Valori Nutrizionali

Calorie dell’Olio di Oliva e Valori Nutrizionali
Pubblicato: 7 Giugno 2022 Categoria: Consigli e Curiosità sull'Olio

In questo articolo concentreremo la nostra attenzione sulle calorie contenute nell’olio extravergine di oliva e sui valori nutrizionali. Stai facendo una dieta ipocalorica e vuoi sapere di più sul consumo dell’olio di oliva? Sai quali sono le proprietà dell’olio di oliva extravergine, ineguagliabili in altri alimenti?

In questo articolo daremo risposta a queste ed altre domande. Partiamo ora con il verificare quante calorie contiene un cucchiaio di olio.

INDICE

Calorie dell’olio di oliva

Partiamo subito con il dire che all’interno di 100 gr di olio di oliva ci sono 900 kcal. Un cucchiaio contiene circa 10 gr di olio: ne consegue che un cucchiaio di olio contiene circa 90 calorie.

Nella dieta mediterranea, viene consigliato il consumo di circa 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Questo vuol dire che possiamo assumere 260 kcal per la nostra dieta giornaliera. Detto questo, è importante capire perché mantenere l’utilizzo dell’olio anche in fase di dieta e perché non è necessario eliminarlo o sostituirlo con un altro alimento. Rispondiamo dunque a questa domanda: l’olio di oliva fa ingrassare? Vediamolo.

L’olio di oliva fa ingrassare?

Abbiamo detto che l’olio di oliva contiene delle calorie. Possiamo dire che potenzialmente è un alimento che può far ingrassare ma, in realtà, non è così. Possiamo anzi dire che i grassi contenuti nell’olio di oliva sono monoinsaturi e dunque sani. Per questo, l’olio è un alimento da utilizzare anche per chi deve perdere peso, con una certa moderazione, ma senza eliminarlo. Parliamo dunque di calorie “innocue” che fanno bene al nostro organismo. Ma come? Vediamolo di seguito scoprendo di più sui grassi contenuti nell’olio di oliva e quali sono i valori nutrizionali.

Leggi anche: Peso specifico olio di oliva, cos’è e come si calcola

Grassi olio di oliva: perché sono “buoni”

I grassi contenuti nell’olio di oliva sono preziosi per il nostro organismo. Uno dei grassi saturi più importanti contenuti nell’olio è l’acido linoleico. Questo grasso ha il compito di controllare e riequilibrare i livelli di colesterolo nel sangue. Si dice che è ipocolesterolemizzante, aiuta cioè ad abbassare il colesterolo, quello definito “cattivo”. Fatta questa premessa, l’olio di oliva è un ottimo alleato per la nostra salute perché tiene lontano il rischio di infarti, ictus o trombosi.

Olio Extravergine, il migliore condimento del mondo!

Vitamine nell’olio di oliva

Prima di passare a parlare di valori nutrizionali e visto quanto sia importante l’acido oleico, vogliamo sottolineare la presenza di vitamine nell’olio di oliva. Parliamo della vitamina E che, come abbiamo visto anche nel nostro articolo sulla cura della pelle, aiuta a contrastare l’invecchiamento e i radicali liberi, combattendo lo stress ossidativo. Contiene poi anche una piccola percentuale di Vitamina A e D. La prima ha potere antiossidante, la seconda, aiuta a combattere malattie come l’osteoporosi, mantenendo un sano equilibrio sulla salute delle ossa e quello del sistema nervoso.

Detto questo, definiamo il quadro sui valori nutrizionali.

Valori nutrizionali dell’olio di oliva

Da quanto abbiamo scritto sopra, avrai intuito che l’olio di oliva è ricco di nutrienti che sono importanti per l’uomo e la sua salute. Tra i principali ricordiamo:

  • Vitamina E;
  • acido linoleico;
  • polifenoli;
  • grassi monoinsaturi;
  • grassi polinsaturi.

Parlando di quanto sia importante l’olio di oliva nella nostra dieta, viene da sé che non conviene eliminarlo o sostituirlo. A parità di calorie, nessun altro olio offre delle qualità pari a quello extravergine di oliva. Per questo, anche in caso di una dieta ipocalorica, si consiglia tuttalpiù di diminuirne la quantità a 2 cucchiai giornalieri e di utilizzarlo a crudo, in modo che mantenga tutte le sue proprietà benefiche.

valori nutrizionali olio d'oliva
Valori Nutrizionali dell’Olio EVO

Inoltre, ricordiamo che abbiamo già parlato di quanto sia importante mantenere l’utilizzo dell’olio EVO nella nostra dieta, quando abbiamo parlato dei benefici dell’olio sul sistema nervoso. L’olio di oliva infatti aiuta a rallentare il processo di invecchiamento, prevenendo contro la demenza e riducendo il declino cognitivo.

Leggi anche: Olio EVO: Cos’è e Differenza con Olio d’Oliva

Ma non solo sul sistema nervoso, ma anche su quello digestivo, l’olio offre ottimi motivi per non abbandonarlo.  Abbiamo infatti già parlato di quanto influisca positivamente sulla digestione, sul fegato e sulle vie biliari (qua l’articolo di approfondimento), contrastando anche problemi di stitichezza.

Conclusioni

Pe tutti questi motivi, è importante mantenere nella dieta il consumo di olio extravergine di oliva di almeno 2 cucchiai al giorno, nonostante contenga calorie, che possiamo però definire “innocue”.

posted by:

Staff Contedoro




Leggi altri articoli di:

Vai alla chat
Ciao sono Antonella, come posso aiutarvi?